Ristorante
La Campagnola dei Castelli Romani

...dal 1965 solo tradizione.

"La Campagnola dei Castelli Romani" nasce circa mezzo secolo fa quando una giovane coppia di sposi, Agostino e Roberta, decise di prendere in gestione una piccola trattoria di campagna situata nei pressi dei Castelli Romani a cui diedero appunto il nome attuale.

 

Agostino da sempre nel campo della ristorazione e Roberta con il suo estro ereditato dall'alta moda anni '60 hanno iniziato una meravigliosa avventura che dura tutt'ora, con lo stesso entusiasmo di quando è nata.

 

In tutti questi anni quella piccola trattoria dove si venivano a mangiare le fettuccine fatte a mano da Venezia e Fernanda (le mamme), si è trasformata in un ristorante che è cresciuto con il tempo ma che ha conservato tutto lo spirito e la genuinità di allora.








Pasta con le patate è una minestra semplice, preparata con pochi ingredienti molto economici, ma con un sapore incredibile che ricorda la terra, la campagna e i contadini.

Spaghetti alla carbonara sono un primo piatto rustico tipico di Roma, semplice nella preparazione e al tempo stesso gustoso e saporito.

Pasta con i broccoli sono un ottimo primo piatto in cui viene messo in risalto il sapore pungente e particolare dei broccoli, un ortaggio caratteristico del periodo autunno-inverno.

Fiori di zucchina ripieni con acciuga e mozzarella un tripudio di consistenze diverse: il gusto della pastella dorata al punto giusto e contrastata dalla mozzarella filante all'interno e infine il gusto tenue della zucchina che si fà più corposo grazie all'acciuga.

 


Cacio e pepe è una delle più famose ricette della tradizione romana, vero e proprio orgoglio delle cucine testaccine doc. Piatto povero e di origine contadina, questo grande classico è apparentemente semplice da realizzare ma presenta delle insidie che è bene saper affrontare.

 

Esistono tante ricette e varianti, molti piccoli trucchi, ma la cacio e pepe originale è una soltanto e il segreto per una perfetta realizzazione sta tutto nella mantecatura degli ingredienti. La lista cortissima del necessario può trarre in inganno: pasta, pecorino romano e pepe.

 

Gnocchi di semolino alla romana fino ad oggi hanno fatto discutere circa la loro origine. L'uso del burro nella ricetta sembrerebbe infatti appartenere alla tradizione piemontese. In ogni caso la diatriba è rimasta aperta e i romani sono molto fieri di questo piatto.

Fragole con limone e zucchero sono un connubio imprescindibile per ogni ristorante romano che si rispetti e anche se è di usanza recente fatevene una ragione come un ideale fine di un pranzo o di una cena.

Minestra di pasta, broccoli e arzilla accompagnata da Baccalà in guazzetto alla romana

Un tempo il 24 dicembre era considerato giorno da “vigilia nera”.

 

Per gli osservanti, vigilia nera significava che il 24 dicembre, e anche il venerdì santo e il mercoledì delle Ceneri, non solo si doveva astenersi dalla carne, ma i pasti dovevano essere molto semplici e parchi quindi gli ingredienti erano verdure, ceci, baccalà (un tempo costava poco ed era un piatto povero) e poco altro.

 

Oltre al significato religioso, per i meno credenti c’era forse anche l’intenzione di preparare lo stomaco al ricchissimo pranzo del giorno dopo.

 

Cambiati i tempi, è rimasta la consuetudine della cena di magro per la vigilia di Natale diventata tutt’altro che parca ma, chi vuole attingere all’antica tradizione romana della vera cena di magro, può portare in tavola la Minestra di pasta, broccoli e arzilla e di seguito il Baccalà in guazzetto alla romana.



Galleria delle foto


Per qualsiasi informazione o commento non esitate a contattarci

Avviso: I campi con l'asterisco sono obbligatori.


 

5 of 5 starsRecensito il 9 luglio 2015

abbiamo festeggiato in questo bello e raffinato ristorante il compleanno di mia mamma, si mangia divinamente ed il locale molto caldo ed accogliente... qualità/ prezzo ottimo...ottima cucina e splendidi proprietari...


Recensito il 3 febbraio 2015

Ristorante situato in mezzo al bosco, ambiente caldo, familiare e tranquillo, per chi, come abbiamo fatto noi, vuole organizzare un pranzo con amici o parenti. Cucina tradizionale (ottima e abbondante), specialità romane e cibi freschi. Servizio ottimo e veloce. Siamo rimasti molto soddisfatti anche del prezzo, contenuto.


Recensito il 12 ottobre 2014
Ho avuto il piacere di pranzare la domenica o festeggiare un compleanno a cena ed è' tutto buono.I camerieri sono gentili,l' ambiente è' molto accogliente,E' a conduzione familiare,il cibo e' vario, il pesce fresco e ha dei dolcetti caratteristici. Rapporto qualità' prezzo buona. Locale molto pulito. So anche che fanno il veglione a Capodanno in modo molto intimo e caratteristico.Bisogna...

Recensito il 16 maggio 2014

Ristorante rustico situato nel verde. Portate molto buone e su richiesta anche abbondanti. Il prezzo non economico ma... In linea con la qualità del cibo.


Recensito il 17 marzo 2014 “via mobile”
Sono stato ancora ieri alla campagnola a mangiare. È un posto dove negli ultimi anni ho mangiato spesso e posso confermare che qualità e quantità non sono mai mancate . Antipasti classici e buoni ( soprattutto il prosciutto ) Primi piatti : fettuccine ai funghi fantastiche ! Secondi : carne molto ma molto buona Dolci : biscottini deliziosi Il costo...

“Forse la migliore carbonara di Roma”

Recensito il 18 febbraio 2013

Non è proprio in centro, ma certamente vale la pena fare qualche chilometro, raggiungere questo posto fra Morena e Grottaferrata, e godersi una cena a base di specialità romane. Fra i primi spicca certamente la carbonara, una delle più buone che io abbia mangiato a Roma. I secondi sono tutti piuttosto buoni ( a cominciare dal classico abbacchio) serviti in... Più

  

“Carbonara speciale”

Recensito il 4 gennaio 2013

Carbonara ottima servita in una sala con caminetto acceso che sprigiona un piacevole tepore, arredamenti e ambiente piuttosto vetusti che non invogliano a cenare anche se alla fine la semplicità premia.

  

“Classico e fuori mano ma onesto”

Recensito il 25 novembre 2012

Ristorante con ampio parcheggio delineato da alberi di ulivo. Via anagnina direzione fuori Roma, nei pressi di Grottaferrata. Sale molto grandi con arredi molto classici e caminetto accesso. Alcune sale risultano lverose perchè un po in disuso ed a tratti gli arredi rustici sembrano "muffiti dal tempo". Preciso che il posto è apparso pulito e che il servizio è cordiale... Più

 

“Si potrebbe riprovare...”

Recensito il 24 ottobre 2012

Ci siamo stati per cena qualche giorno fa. Il locale rimane sull'anagnina. Ampio parcheggio esterno. All'interno ci sono tre sale grandi, arredate con stile classico del fine secolo scorso.
Personale cordiale e disponibile. Abbiamo preso tagliatelle ai porcini (alcuni dei quali bruciati!) e degli gnocchi al sugo (buoni). Per secondo tagliata (buonina, ma fredda) ed abbacchio (buono). Come contorno cicoria e patate fritte (nella media). Per dolce millefoglie (sfoglia non convincente... crema: si può fare molto, molto meglio). Si potrebbe riprovare...

 

“Appagante cena tra amici”

Recensito il 13 settembre 2012 tramite dispositivo mobile

Buone porzioni con adeguata qualità di cucina, sia gli antipasti , i primi( gnocchi fatti in casa), i secondi ( eccellente la tagliata) e la pasticceria fatta in casa davvero squisita.

 

“Caratteristico”

Recensito il dicembre 25, 2011

Situato in uno dei più belli aspetti della campagna romana è uno dei locali più caratteristici dei castelli romani.
Il sito archeologico "ad decimum" delle catacombe di epoca romana , "Villa Senni" residenza dei conti Senni, "Castello Savelli" edificato dai Conti di Tuscolo nel XII secolo, "Valle Marciana" il cui nome deriva da una proprietà della bellissima sorella di Traiano...
Il locale rispecchia le tradizioni di arredo e culinarie tipiche di questi luoghi mantenendo intatto il sapore della accoglienza, caratteristica comune della tradizione romana nella gita "FUORIPORTA".

 

“DELIZIOSO”

Recensito il 17 novembre 2011

Siamo una comitiva di amici che frequenta regolarmente il ristorante " La Campagnola " . Nelle nostre presenze sia in gruppo che individualmente ci siamo trovati sempre benissimo sotto tutti i punti di vista , pulizia , eccellenza del cibo e prezzi normalissimi . Quando abbiamo letto la recensione del signore di Vicenza siamo rimasti allibiti e ci siamo sentiti... Più

 

“Vergognoso”

Recensito il 6 gennaio 2011 Situato a Grottaferrata (RM) su via anagnina all'incirca vicino al nulla. Il ristorante è molto ampio con una capienza di oltre 300 coperti. Ci sono stato a cena pochi giorni or sono. Il cameriere ha fatto accomodare la mia dolce metà ed il sottoscritto in un ambiente molto ampio, con tavoli grandi (all'incirca 6 coperti ciascuno) innanzi ad un caldo... Più

 

“Bella bistecca”

Recensito il 25 gennaio 2012

Mi sono veramente neede buone bistecche, dopo tante spaghetti, e questo è il posto giusto per una bistecca controfiletto perfetta. Buono

 

Privacy Policy